Versione italiana      English version

Menu

..:: ANTONINO UCCELLO ::..
LA CASA MUSEO

 
MENU

 

La Casa-Museo di Antonino Uccello

 
HOME
 
ANTONINO UCCELLO
 
LA CASA-MUSEO
 
PERCORSI TEMATICI
 
ARTICOLI
 
PALAZZOLO ACREIDE
 
I DINTORNI
 
INFORMAZIONI UTILI
 
LINKS
 
CONTATTI
 


 
Web su A. Uccello

 

COLLEGAMENTI

 
Palazzolo Acreide
 
Palazzolo Acreide (Siracusa) fa parte dei Borghi più belli d’Italia e delle 8 Città tardo barocche del Val di Noto, inserite nella prestigiosa World Heritage List UNESCO, la Lista dei siti patrimonio dell’Umanità.
Palazzolo Acreide
La città di Palazzolo Acreide: 3000 anni di storia tra Siculi, Greci, Romani, Bizantini, Arabi, Normanni. Barocco e Liberty
Akrai: la zona archeologica di Palazzolo Acreide
Sito informativo sull'etnoantropologo Antonino Uccello e visita virtuale della Casa-museo di Palazzolo Acreide (SR)
La Casa-museo di Antonino Uccello
Sito informativo sull'etnoantropologo Antonino Uccello e visita virtuale della Casa-museo di Palazzolo Acreide (SR)
Le Citta Barocche Del Val Di Noto
Le otto città tardo barocche del Val di Noto inserite nella World Heritage List Unesco

Centro Studi Iblei
Centro di documentazione multimediale su Antonino Uccello, l'area iblea e le province di Siracusa e Ragusa

I luoghi del lavoro contadino
Itinerario etnoantropologico intercomunale tra Buscemi e Palazzolo Acreide (Siracusa)
Andrea Latina - Arte e dintorni
Il sito del pittore Andrea Latina di Palazzolo Acreide (SR) - Dipinti ad olio, chine, fotografie
Musei Etnoantropologici in Italia
Portale informativo sui Musei Etnoantropologici presenti in Italia

 

 

EVENTI:

 

 

 


 Le immagini e i testi si riferiscono alla Casa-museo
prima  della chiusura del 1979

torna alla PIANTINA GENERALE

 massaria.gif (2651 bytes)
CASA RI MASSARIA


Usciti all’esterno si accede ai due locali certamente più suggestivi del Museo: la Casa ri massaria e la Casa ri stari. La prima è il locale in cui si svolgevano le attività domestiche sia della massaia che del massaro coltivatore diretto. Questa famiglia godeva di un certo agio economico e dunque gli oggetti, le suppellettili, i mobili ne rispecchiavano lo status ed erano perciò più curati e abbondanti.

Si tratta di un ampio locale coperto da soffitto di travi e tavole. Entrando sulla destra si trova il forno per il pane e la cucina in pietra (tannura) con tutte le suppellettili appese al muro. Segue l’angolo della ricotta e del formaggio: vi si trovano gli attrezzi che il pastore o il contadino, detto “curatulu”, usavano per cagliare il latte: la caldaia, le fiscelle di canna o giunco, la cassa di scolo del formaggio, mastredda, e il cofano di canna, la issara, per stagionare il formaggio.

 Seguono gli attrezzi della panificazione e pane, la botte del vino un armadio a muro (un residuo di vecchia architettura cinquecentesca) in cui trova posto la ceramica dipinta di Caltagirone, i piatti e le scodelle. In un angolo è il grande telaio di legno eseguito nei primi del ‘900.

Qui la massaia tesseva la  robba cioè il corredo della figlia. La tessitura distingueva una buona massaia e spesso diveniva vero e proprio mestiere. Accanto sono gli strumenti della filatura: fuso, aspo, arcolaio di canna o legno, le matasse di pezza o di cotone.

torna alla PIANTINA GENERALE

 

luomo.gif (9088 bytes)

BIOGRAFIA
POESIE
MONOGRAFIE
BIBLIOGRAFIA
SAGGI, NOTE CRITICHE E
ARTICOLI GIORNALISTICI
SCRITTI SU ANTONINO UCCELLO E LA CASA-MUSEO

loperamuseo.gif (9332 bytes)

LA CASA MUSEO
PALAZZO FERLA
OGGETTI
MOSTRE
RICERCA
ETNO-MUSICOLOGICA

 
 

 

 

     
 

 

 
     
 

FOTOGRAFIE: © Giuseppe Leone e Nino Privitera
TESTI: © Dott. Luigi Lombardo

 
   

 

 

Questo sito è nato da una collaborazione tra:

 
  -  


ANDREA LATINA

 



 



 

 

 

Centro Studi Iblei